fbpx
Ci troviamo nel caso in cui per consolidare la fondazione di un muro in sasso largo 100 cm si può intervenire solo dall’esterno perchè l’interno è abitato. Se ci trovassimo nell’ambito di una ristrutturazione si potrebbero realizzare micropali o pali infissi su entrambi i lati, collegarli con una trave in c.a. e attraversare il muro con adeguati profilati HE. Pensare di sostenere un muro così ampio dai forti carichi con una sola fila di pali eccentrici sarebbe stato assurdo, si sarebbero generate coppie troppo elevate da contrastare efficacemente con travi a sbalzo. Ci vengono in aiuto i pali mega assiali, composti pezzo sopra pezzo da spezzoni di tubo, in questo caso diam. 177 sp 6.5, infissi con un martinetto idraulico contrastato dal peso stesso della struttura. La fondazione esistente era di tipo a sacco, priva di qualsiasi tipo di cordolo, la prima opera preparatoria da eseguire è stata quindi quella di realizzare uno : è stato scelto di inserire una trave HEA 240 per conci saldati e di aumentarne la superficie con traversini in HEA100 per sostenere la maggior parte della larghezza del muro. Dall’intradosso della nuova trave HEA sono state scavate delle nicchie all’interno delle quali sono state alloggiate le presse per i pali che sono stati spinti sino ad una profondità di -7.0 m con una forza ultima di 450 QL; al termine della infissione tutti i pali sono stati solidarizzati alla nuova trave con precarico. La nuova fondazione su pali e la cordolatura metallica hanno avuto il primo effetto di risollevare la muratura che si era allentata a causa del dissesto, le lesioni si sono chiuse e la stabilità ristabilita. Sono interventi che danno riscontro immediato sulla loro efficacia e durata.
La portata limite del palo durante tutta la durata di infissione è stata monitorata e registrata fino al raggiungimento di quella di progetto ed è stato raggiunto l’obiettivo di incastrare la punta del palo nello strato desiderato, superando il pacchetto di argille rigonfianti che con la loro variazione volumetrica stagionale avevano portato al dissesto.