fbpx
Il successo di un intervento di consolidamento fondazioni dipende dal corretto dimensionamento del palo di fondazione (la sua portata) e dall’efficacia con cui questo collaborerà con la fondazione esistente. Può capitare che uno o entrambi questi fattori siano di difficile progettazione, con il rischio di sovra dimensione l’intervento (generando una eccessiva spesa) o di sotto dimensionarlo (inficiando l’intervento). Riporto un esempio di un palo pilota eseguito presso un edificio lesionato a causa del ritiro delle argille che presenta delle fondazioni esistenti in cemento non armato. I dubbi riguardavo sulla necessità o meno di irrigidire la fondazione esistente e sulla profondità che avrebbero dovuto raggiungere i pali. L’esecuzione di un palo pilota e la stesura del rapportino in fissione, ci ha permesso di individuare la profondità ottimale da raggiungere e di valutare il comportamento della fondazione esistente, informazioni con le quali l’ingegnere incaricato dalla committenza ha potuto realizzare il suo progetto.